Bardonecchia e dintorni

Share Button

Bardonecchia non è solo sci e belle montagne: le attrazioni e le cose da fare in questa nota meta turistica sono molte.
Ecco, dunque, una mini-guida alle cose da vedere a Bardonecchia e nei suoi dintorni.
• Borgo vecchio: è il delizioso centro storico di Bardonecchia e il teatro di tutte le feste del borgo. Sui muri di alcune
delle abitazioni del nucleo storico è possibile ammirare le antiche meridiane.
• Sentiero del Borgo: proposta d’itinerario per scoprire i tesori del borgo vecchio.
• Borgonuovo: il centro della vita turistica di Bardonecchia. Zona di negozi, botteghe, ristoranti e altre attività
ricettive.
• Il mercato di piazza del Sottopasso: la mattina del sabato è possibile recarsi nella piazza del Sottopasso per mercato.
• Museo Civico Etnografico: in un edificio ottocentesco, due piani dedicati alle testimonianze di una storia rurale che inizia nel 1954. Alla scoperta
della cultura e della quotidianità della gente di montagna.
• Palazzo delle feste: edificio in stile Liberty del primo decennio del XX secolo. Oggi è il Centro Congressi di Bardonecchia.
• Chiesa di Sant’Ippolito: dell’edificio originale, risalente al XIII secolo, rimane il campanile romanico. L’attuale edificio è frutto di una riedificazione
della prima metà dell’Ottocento. Al suo interno, gli arredi e le decorazioni offrono un interessante spaccato dell’arte sacra alpina.
• Altre chiese e cappelle d’interesse nei dintorni di Bardonecchia: S. Lorenzo Martire a Les Arnauds, cappella Notre Dame du Coignet a Les
Arnauds, S. Antonio Abate a Melezet, cappella Madonna del Carmine a Melezet. Cappella di San Sisto a Melezet, S. Pietro Apostolo a
Rochemolles, pilone votivo Prà Lavin Rochemolles, S. Andrea Apostolo a Millaures, Cappella SS. Andrea e Giacomo da Horres a Millaures,
Cappella Santa Maria Maddalena e Santa Caterina a Grange Chaffaux.
• Museo diocesano di Melezet: dove è possibile ammirare le opere di arte sacra provenienti dalle parrocchie della conca di Bardonecchia.
• Tour d’Amont: oggi non rimangono che i rudere di ciò che era il castello dei de Bardonnèche (XV secolo). Teatro, tra l’altro della strage dei
valdesi (1562). Oggi è parte di un percorso di scoperta archeologica del territorio di Bardonecchia.
• Forte Bramafam e museo: tra le cose da vedere a Bardonecchia c’è senz’altro il Forte Bramafam e il suo museo, custodi di un patrimonio di
memorie storico-militari.
• Forte Pramand: fortificazione di costruzione relativamente recente (1905). Meta di amanti della montagna vissuta a piedi o in moutain bike, per
via dello spettacolare percorso offerto dalla strada militare Fenil-Pramand-Föens-Jafferau.
• Batteria Jafferau e Batteria del Foëns: opere di fortificazione militare in quota. Occasione per escursioni e per passeggiate lungo le strade
militari.
• Galleria e grotte dei Saraceni: tunnel che corre al fianco della strada militare e destinato al trasporto su ruota. Imboccando a piedi la galleria è
possibile raggiungere la strada militare e passare sotto le grotte dei Saraceni dove leggenda vuole sia sepolto un tesoro appartenente al califfo
Abdullah Hassa, frutto delle scorribande corsare del X secolo.
• Sentiero delle Borgate: itinerario ad anello (60 km) che poterà a scoprire gli antichi borghi della conca di Bardonecchia.
• Adventure Park: un’attrazione per i più piccoli.

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful